La pompa Turo consente oli commestibili giallo dorato

07.07.2021
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
Le aziende internazionali nel mercato della produzione di olio vegetale sono strettamente legate all'agricoltura. La produzione quotidiana di grandi quantità di oli richiede una filiera liscia, a partire dal contadino che coltiva i campi. Oggi, la coltura oleaginosa più importante al mondo è l'olio di soia.
La pompa Turo consente oli commestibili giallo dorato

Pompe Turo per il colore giallo dorato degli oli da cucina. (Fonte immagine: Emile Egger & Cie SA)

Esistono moltissimi processi per l'estrazione degli oli vegetali. Industrialmente, tuttavia, è solitamente preferita l'estrazione con solventi come esano o la raffinazione con liscivia. I semi di soia vengono schiacciati, scolati se necessario e pressati a scaglie.

Nella sua forma “autoctona” l'olio di soia ha un colore giallo chiaro; se estratto, invece, ha un aspetto giallo piuttosto brunastro ed ha un sapore piuttosto sgradevole. Tuttavia, questo è sufficiente per l'ulteriore lavorazione del biodiesel. Come consumatori finali, tuttavia, siamo guidati in modo significativo dall'aspetto visivo del nostro cibo, nonché dalla sua qualità e gusto. Pertanto, l'olio di soia viene successivamente sbiancato. Un tensioattivo noto come "terra sbiancante" viene miscelato con l'olio di soia e assorbe i componenti e le particelle di colore indesiderabili. Dopo alcune ore, l'olio di soia diventa giallo dorato. Ora è il momento di separare ancora una volta la terra sbiancante dall'olio di soia. Per risultati di filtraggio ottimali, i coadiuvanti di filtrazione vengono aggiunti prima di iniziare il processo di filtrazione. Alcuni di questi solidi sono altamente abrasivi e devono essere applicati delicatamente e con il minor taglio possibile. (Le portate sono da 5 a 65 m3/ha pressioni che vanno da 2 bar a 8 bar al termine del processo di filtrazione).

Le pompe standard utilizzate senza considerare le condizioni operative speciali a volte hanno una vita utile molto breve, di pochi giorni o solo pochi mesi, per cui il risultato della filtrazione è insoddisfacente. Di conseguenza, il processo di filtrazione richiede molto più tempo. Un ulteriore scopo dell'alimentazione della camera del filtro è quello di ottenere un panello di filtro con una buona sostanza secca, che si separi bene dal tessuto all'apertura della filtropressa.

Con la serie TV di Emile Egger realizzata in HG25.3 resistente all'usura, la durata è stata aumentata e i tempi di filtrazione risultanti sono stati ridotti, il che implica una maggiore produttività accompagnata da un risparmio energetico. Con una migliore efficienza complessiva e disponibilità dell'impianto, i costi del personale, le spese per i pezzi di ricambio e il numero di riparazioni sono quindi notevolmente ridotti. Questa storia di successo è il risultato di anni di intensa ottimizzazione dei processi presso la sede del cliente.

Queste buone referenze hanno già influenzato altre località internazionali per la produzione di olio vegetale e altre industrie che utilizzano filtri pressa a camera (automotive, riciclaggio, chimica, ecc.).

Altri articoli sull'argomento

Emile Egger testa le pompe a gomito in condizioni reali

10.05.2021 -

In Emile Egger, produttore globale di pompe centrifughe e valvole di controllo dell’iride, i prodotti sono realizzati su misura in base alle specifiche del cliente. Alcuni anni fa, l’azienda ha analizzato le esigenze dei propri clienti e poi ha intrapreso ulteriori sviluppi delle pompe a gomito RPP / RPG per ottimizzarle per portate maggiori e prevalenze differenziali relative inferiori.

Leggi tutto
Direttamente alla selezione dei prodotti nel

PumpSelector

ULTIME NOTIZIE

MERCATO DEL LAVORO