GEA prevede una crescita dei ricavi e degli utili nel 2021

09.03.2021
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
Nel 2020, GEA ha ulteriormente rafforzato i suoi risultati operativi e la sua posizione finanziaria e patrimoniale netta in un contesto economico estremamente difficile. Nonostante la pandemia del Covid-19, sia gli ordini ricevuti (4.703 milioni di euro) sia i ricavi (4.635 milioni di euro) sono diminuiti solo leggermente.

L'EBITDA prima delle misure di ristrutturazione (532 milioni di euro) e il ROCE (17,1%) sono aumentati notevolmente. Anche la liquidità netta è aumentata in modo significativo, passando da 374 milioni di euro a 402 milioni di euro. Su questa base, GEA proporrà ai suoi azionisti un dividendo stabile di 0,85 EUR per azione. La società prevede un aumento delle entrate e degli utili nel 2021.

“GEA ha superato molto bene un 2020 impegnativo. Abbiamo mantenuto le nostre promesse e in alcuni casi le abbiamo persino superate ”, ha affermato Stefan Klebert, CEO di GEA Group AG. “Abbiamo aumentato la redditività oltre le nostre ambiziose aspettative e migliorato in modo sostenibile i principali indicatori di performance finanziaria. Nonostante la pandemia di Covid-19, alcuni di questi raggiungono già gli obiettivi finanziari a medio termine per il 2022 a cui miravamo. Ciò dimostra, in primo luogo, la stabilità del modello di business di GEA e, in secondo luogo, quanto tempestivamente ed efficacemente abbiamo implementato le giuste misure ".

Misure pianificate per migliorare l'efficienza implementate con successo
Accanto alle misure a breve termine per gestire l'impatto della pandemia Covid-19, sono stati i progetti di miglioramento dell'efficienza avviati nel 2019 e la loro implementazione sistematica a dare il contributo più decisivo alla performance positiva di GEA nel 2020. altri una riduzione di circa 800 FTE della forza lavoro - inclusi i lavoratori temporanei - alla fine del 2020 rispetto al personale al 30 giugno 2019 e l'ottimizzazione del processo di approvvigionamento. GEA ha implementato ulteriori progetti strategici nell'anno in esame, tra cui l'ottimizzazione della rete di produzione e la vendita di tre filiali: GEA Bock, Japy e Royal De Boer.

Assunzione di ordini ed entrate robuste nonostante la pandemia
A causa della pandemia, l'assunzione di ordini del gruppo di 4.703 milioni di euro nel 2020 è stata del 4,6% inferiore al livello del 2019 (4.931 milioni di euro). Dopo aver corretto gli effetti valutari, il calo è stato del 2,2%. La società ha registrato carenze principalmente nel business del progetto Food and Beverage. Positivo, invece, l'andamento nei settori dei clienti farmaceutico, chimico, di trasformazione lattiero-caseario e lattiero-caseario.

I ricavi sono diminuiti del 5,0% da 4.880 milioni di euro nel 2019 a 4.635 milioni di euro nell'anno in esame. Adeguato agli effetti valutari, i ricavi nell'anno fiscale 2020 sono diminuiti del 2,6% anno su anno. Si conferma così l'aspettativa di un lieve calo dei ricavi (a cambi costanti) per l'esercizio. I ricavi sono diminuiti in quasi tutti i settori dei clienti ad eccezione delle bevande e dei prodotti chimici, che hanno generato una crescita dei ricavi. Anche il settore dei servizi ha mostrato una leggera crescita con un aumento dell'1,9%, corretto per gli effetti valutari. La quota di compartecipazione alle entrate è aumentata nel 2020 dal 32,3% dell'anno precedente al 33,6%.

Redditività ed efficienza notevolmente aumentate
Con 532 milioni di euro, l'EBITDA prima delle misure di ristrutturazione è stato di circa l'11% più alto nel 2020 rispetto all'anno precedente (479 milioni di euro), nonostante i minori ricavi. Il margine EBITDA dell'11,5% è stato di quasi 170 punti base superiore rispetto all'anno precedente. GEA inizialmente prevedeva un EBITDA prima delle misure di ristrutturazione comprese tra 430 milioni di euro e 480 milioni di euro per l'anno fiscale. Questa aspettativa è stata aumentata a luglio e di nuovo a novembre, fino a superare i 500 milioni di euro. Anche GEA ha soddisfatto questa guida con 542 milioni di euro, rettificati per gli effetti valutari.

Il forte aumento del rendimento del capitale investito (ROCE) dal 10,6 percento dell'anno precedente al 17,1 percento è dovuto alla performance positiva degli utili e al capitale investito notevolmente inferiore. Anche in questo caso, la guida è stata aumentata due volte nel corso dell'anno, da un iniziale 9,0 all'11,0%, fino a un valore compreso tra il 15,0 e il 17,0% più recentemente. Con una cifra ROCE finale del 17,1 percento, GEA ha persino superato la sua previsione in aumento.

Rigorosa gestione del capitale circolante netto e forte generazione di cassa
La liquidità netta era di 402 milioni di euro al 31 dicembre 2020, rispetto ai 28 milioni di euro alla fine dell'anno precedente. Oltre al miglioramento della performance operativa, questo sostanziale aumento della liquidità è stato determinato da una forte riduzione del capitale circolante netto di 266 milioni di euro. Il rapporto tra capitale circolante netto e ricavi è stato quasi dimezzato nel 2020 al 7,9% (anno precedente: 14,0%).

Il flusso di cassa derivante dalle attività operative è ammontato a 718 milioni di euro nell'anno in esame, ancora una volta significativamente superiore al dato del 2019 (483 milioni di euro). Fattori chiave in questo caso sono stati il maggiore EBITDA e soprattutto la riduzione del capitale circolante netto già citata.

Report sulla sostenibilità ampliato
GEA sostiene la sua dedizione all'azione per il clima e alla sostenibilità, e lo è ancora di più durante la pandemia. In qualità di leader mondiale della tecnologia industriale impegnato nella "progettazione per un mondo migliore", GEA prende sul serio le proprie responsabilità globali. Ciò è stato confermato nel 2020 quando l'azienda ha ottenuto nuovamente un punteggio "A-" per le sue attività di protezione del clima da CDP (ex Carbon Disclosure Project), che classifica rigorosamente le aziende in base alle loro prestazioni ambientali. E per la prima volta, GEA è stata valutata per le sue azioni sulla sicurezza idrica, ottenendo un punteggio "A" da CDP. In futuro, GEA fornirà ulteriore trasparenza in relazione ai suoi impegni di sostenibilità. A tal fine, la Società ha nuovamente incrementato il livello di informazione fornito nel proprio report di sostenibilità, che verrà rilasciato oggi per la prima volta come report stand-alone.

Guida incentrata sulla crescita nonostante le sfide attuali
“Guardiamo al futuro con ottimismo. Le misure che abbiamo adottato stanno dando risultati e il nostro modello di business si è dimostrato stabile, anche durante una pandemia globale. Quest'anno, invece di riposare sugli allori, continueremo ad andare avanti in modo sistematico. Siamo fiduciosi nel continuo potenziale di crescita di GEA, motivo per cui i nostri obiettivi finanziari a medio termine per il 2022 sono ancora più ambiziosi ", spiega Stefan Klebert.

Per l'anno fiscale 2021, GEA prevede una leggera crescita organica dei ricavi, un EBITDA prima delle misure di ristrutturazione compreso tra 530 milioni di EUR e 580 milioni di EUR e un ROCE compreso tra il 16 e il 20 percento nonostante la situazione pandemica in corso.

GEA sta adeguando le aspettative a medio termine per indicatori chiave di prestazione selezionati su cui ha compiuto importanti progressi lo scorso anno. Si prevede che il margine EBITDA prima delle misure di ristrutturazione aumenterà fino a raggiungere un intervallo target compreso tra il 12,5 e il 13,5 percento (in precedenza dall'11,5 al 13,5 percento). GEA prevede attualmente un rapporto tra capitale circolante netto e ricavi compreso tra l'8,0 e il 10,0% entro il 2022 (precedentemente dal 12,0 al 14,0%).

Altri articoli sull'argomento

Nomina del membro del consiglio di amministrazione di Siemens Klaus Helmrich a presidente del consiglio di sorveglianza di GEA

18.12.2020 -

Il Supervisory Board di GEA Group Aktiengesellschaft ha stabilito le basi per una transizione ordinata dei membri nel Supervisory Board. Klaus Helmrich (62), attualmente membro del consiglio di amministrazione di Siemens AG e CEO di Digital Industries fino al 30 settembre 2020, succederà al dottor Helmut Perlet come presidente del consiglio di sorveglianza.

Leggi tutto

GEA migliora ulteriormente il margine EBITDA e aumenta leggermente l’assunzione di ordini

12.11.2020 -

In un contesto economico difficile in cui la pandemia di COVID-19 ha continuato a pesare sull’assunzione di ordini e sui ricavi di GEA, gli effetti positivi delle misure introdotte lo scorso anno per migliorare l’efficienza stanno diventando sempre più evidenti. Nel terzo trimestre del 2020, ad esempio, il Gruppo ha ulteriormente aumentato l’EBITDA prima delle misure di ristrutturazione, ha migliorato il flusso di cassa libero, ha continuato a ridurre il capitale circolante netto e ha convertito l’indebitamento netto alla data di bilancio dell’anno precedente in liquidità netta.

Leggi tutto
Direttamente alla selezione dei prodotti nel

PumpSelector

ULTIME NOTIZIE

  • Eventi

    « Aprile 2021 » loading...
    LMMGVSD
    29
    30
    31
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    10
    11
    12
    13
    14
    15
    16
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    1
    2
  • MERCATO DEL LAVORO