Approccio collaborativo necessario per ottenere zero inquinamento

08.10.2020
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
Le aziende idriche possono aspettarsi un controllo sempre più accurato delle loro prestazioni ambientali, man mano che cresce la consapevolezza dei clienti sulla qualità delle acque fluviali e di balneazione.
Approccio collaborativo necessario per ottenere zero inquinamento

Le aziende idriche possono aspettarsi un controllo sempre maggiore delle loro prestazioni ambientali, ha sentito la Conferenza Zero Pollutions dell'Isola. (Fonte immagine: Isle Utilities)

Questo è stato uno dei messaggi di Helen Wakeham, vicedirettore della qualità dell'acqua presso l'Agenzia per l'ambiente, durante un discorso programmatico alla Zero Pollutions Conference 2020, ospitato dalla società di consulenza tecnologica Isle.

Parlando il 14 settembre a un pubblico di professionisti internazionali dell'acqua, comprese le utility e i fornitori, Wakeham ha affermato: “Qualcosa è cambiato davvero nell'ultimo anno. Tutti parlano di qualità dell'acqua. I gruppi di interesse locali stanno attirando non solo l'interesse dei media locali ma l'interesse dei media nazionali. Fiumi e spiagge sono tutte le nostre vetrine. Le persone notano e le persone si preoccupano. "

La conferenza, ospitata da Isle per sostenere il settore idrico del Regno Unito mentre si sforza di raggiungere ambiziosi obiettivi di inquinamento nei prossimi cinque anni, si è svolta giorni prima che l'Agenzia per l'ambiente pubblicasse i dati che hanno rilevato che solo il 14% dei fiumi inglesi è di buon livello ecologico.

Wakeham ha anche parlato alla conferenza dell'Isola del 2019, quando ha detto che l'agenzia si aspettava che il settore idrico "volasse a zero inquinamenti". Aggiornando il pubblico del 2020 sull'attuale quadro nazionale, ha detto: "Non mi sembra che stiamo correndo in questo momento, non credo che siamo nemmeno sashayed. Il pubblico potrebbe essere perdonato per aver pensato che non abbiamo nemmeno sentito la partenza. "

Wakeham ha affermato che vi sono aree di progresso, tuttavia, in particolare nell'innovazione per il monitoraggio delle fognature in tempo reale e aree di investimento su larga e piccola scala. Ha aggiunto che la pianificazione della riduzione degli incidenti delle aziende dovrebbe essere innovativa e lungimirante e l'opportunità di comunicare con una base di clienti sempre più impegnata dovrebbe essere colta per riguadagnare la fiducia del pubblico.

"Dobbiamo essere in grado di dire cosa stiamo facendo, cosa abbiamo fatto e cosa abbiamo ottenuto. Ci sono molte opportunità che possono favorire una conversazione davvero positiva con il pubblico sulla qualità dell'acqua. Dobbiamo raccontare una storia molto più ampia sull'industria dell'acqua e sul suo ruolo nell'ambiente ".

La conferenza ha incluso anche le presentazioni di Anna Boyles, responsabile delle prestazioni, dei rischi e dell'ottimizzazione di Thames Water, che ha parlato dell'approccio basato sull'intelligence della società alla riduzione dell'inquinamento, Peter Hadfield, recentemente in pensione da Sydney Water, in Australia, che ha presentato la premiata campagna Keep Wipes out of the Pipes e Rebecca Burgess dell'organizzazione ambientalista City to Sea, che ha sottolineato i vantaggi ecologici e commerciali del lavoro in partnership.

Altri oratori includevano Sarah Purnell, ricercatrice principale presso il Center for Aquatic Environments dell'Università di Brighton, che ha presentato una ricerca su come i dati possono essere utilizzati per determinare i fattori che influenzano le prestazioni di inquinamento, Ben Hawkins, business partner di innovazione presso Amey, che ha sviluppato una realtà aumentata app per mostrare ai clienti come il lavaggio degli articoli sbagliati può portare a blocchi fognari e Nick Wood di EuroTempest, che utilizza l'analisi dei dati per gestire il rischio meteorologico nel settore assicurativo.

A dare le osservazioni conclusive è stato l'amministratore delegato di Southern Water Ian McAulay, che ha concordato: “Qualcosa è cambiato in un solo anno. La nostra visione dei clienti ci ha sicuramente dimostrato che l'ambiente è una cosa che sta veramente entrando nell'agenda.

“Si sta facendo un sacco di buon lavoro e non dovremmo mai dimenticarlo. Abbiamo un gruppo favoloso di persone nel nostro settore, sotto tutti gli aspetti. Aiutare l'individuo a diventare parte del collettivo è estremamente importante per me. Non possiamo farlo da soli, deve essere un collettivo, quindi abbracciare nuovi modi di farlo è davvero importante ".

Ringraziando i partecipanti al termine dell'evento, l'amministratore delegato di Isle UK Ben Tam ha dichiarato: "Poiché l'attenzione del pubblico si sposta maggiormente sull'ambiente naturale e su aree come la balneazione e la qualità dell'acqua dei fiumi, eventi come questo portano a casa l'importanza del lavoro che svolgiamo. Rafforzano anche la necessità per noi di lavorare in modo collaborativo e innovativo per portare i miglioramenti ambientali necessari che tutti noi vogliamo vedere ".

Altri articoli sull'argomento

Il memorandum d’intesa tra Regno Unito e India sull’acqua offre “una grande spinta” al commercio

13.10.2020 -

L’amministratore delegato di British Water Lila Thompson afferma che un nuovo Memorandum of Understanding (MoU) concordato tra l’India e la principale associazione di categoria del settore idrico del Regno Unito “darà una grande spinta” alle relazioni commerciali tra i due paesi. I commenti di Thompson sono giunti al Forum India-UK Water Partnership, un evento virtuale che si è svolto il 22 settembre 2020.

Leggi tutto
Direttamente alla selezione dei prodotti nel

PumpSelector

ULTIME NOTIZIE

MERCATO DEL LAVORO