Innovazione radicale necessaria per trasformare il settore idrico

25.11.2021
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
L'urgente necessità di innovazione per affrontare le sfide multiformi e intrecciate legate all'acqua sta diventando sempre più chiara, poiché il pubblico, i media e i governi esercitano pressioni sul settore idrico in tutto il mondo per ridurre le emissioni e l'inquinamento.

Nel frattempo il settore idrico è spesso visto come meno innovativo di altri settori e può essere lento nell'adottare e adattare le nuove tecnologie, mentre i servizi idrici di tutto il mondo sono desiderosi di raggiungere lo "zero netto", l'adozione di nuove tecnologie può essere lenta, costosa e inefficiente .

Queste sono le opinioni del dottor Piers Clark, presidente della società di consulenza per la tecnologia e l'innovazione, Isle, che aggiunge: "La crisi climatica è inevitabile. Occorre ora un'azione concreta e duratura da parte del settore idrico. Il settore idrico è uno dei principali responsabili delle emissioni, ma ha un potenziale significativo per produrre un impatto positivo.

“Ciò che serve è un nuovo approccio innovativo, che richieda una maggiore ricerca e sviluppo e l'adozione di nuove tecnologie e modalità di lavoro. Tuttavia, il settore è spesso sottoposto a più "prove" con grandi spese senza implementare tecnologie a causa di problemi di costi e barriere interne. Vogliamo cambiarlo."

Nel tentativo di affrontare questi problemi, Isle annuncerà un progetto "rivoluzionario" che consentirà alle utility di provare nuove soluzioni e tecnologie senza alcun rischio finanziario.

I dettagli completi verranno rivelati durante il webinar di novembre sulla piattaforma d'azione sull'acqua, giovedì 18 novembre 2021.

Altri articoli sull'argomento

Xylem chiede al settore idrico di aderire all’impegno “Race to Zero” sulle emissioni

26.10.2021 -

La società globale di tecnologia idrica, Xylem, ha invitato i leader e le organizzazioni del settore idrico a unirsi a una spinta globale alla sostenibilità per ridurre le emissioni di gas serra legate ai sistemi idrici e alla gestione dell’acqua. L’incoraggiamento arriva dopo l’annuncio del mese scorso secondo cui Xylem aveva formalizzato il suo impegno a raggiungere emissioni nette di carbonio pari a zero lungo la sua catena del valore prima del 2050*.

Leggi tutto