Amarinth collabora con Archirodon per la revisione e l’aggiornamento delle pompe API per ADNOC

31.03.2021
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
Amarinth ha eseguito un ordine per la revisione e l'installazione di nuove tenute meccaniche su dieci pompe API 610 VS4 da utilizzare nel campo Bab potenziato operato da ADNOC.
Amarinth collabora con Archirodon per la revisione e l’aggiornamento delle pompe API per ADNOC

Ingegneri ad Abu Dhabi che abbassano una pompa API 610 VS4 ricondizionata nella vasca di prova. (Fonte immagine: Amarinth)

Oltre un decennio fa, Amarinth ha fornito dieci pompe super-duplex API 610 VS4 con tenute a labbro singolo a pressione atmosferica ad ADNOC per sistemi di drenaggio chiusi. Tuttavia, più recentemente, mentre ADNOC stava aggiornando il suo gigantesco campo Bab onshore, uno dei suoi più grandi asset di produzione onshore, e cercando di ridistribuire le pompe API 610 VS4, ha trovato concentrazioni più elevate di idrogeno solforato (H2S) nell'olio rispetto a quando l'originale furono ordinate le pompe. Ciò richiedeva una diversa disposizione del supporto della tenuta sulle pompe per contenere il gas pericoloso.

Archirodon, l'EPC ha assegnato l'aggiornamento sul campo Bab, si è avvicinato ad Amarinth per verificare se sarebbero state necessarie nuove pompe o se le pompe esistenti avrebbero potuto essere aggiornate e integrate nel nuovo treno dell'olio. Amarinth ha proposto di modificare i sistemi di supporto delle tenute sulle pompe esistenti con tenute di azoto Plan 71, che sarebbero adatte per le concentrazioni più elevate di H2S, e che le pompe fossero completamente rinnovate e certificate per l'uso sull'impianto aggiornato.

È stato concordato che l'aggiornamento e la ristrutturazione sarebbero stati completati entro 27 settimane dall'ordine di acquisto alla messa in servizio poiché un arresto più lungo avrebbe significato perdere circa 1 milione di sterline al giorno in capacità di produzione, e tutto questo doveva essere fatto durante la pandemia globale di Covid-19 e blocchi nazionali.

Una cooperazione a tre vie tra Amarinth, Archirodon e ADNOC è stata formata per affrontare questa sfida logistica accelerata, il tutto supervisionato dal capo dell'ingegneria tecnica di Amarinth. Amarinth si è prima organizzato con Archirodon e ADNOC affinché le pompe venissero raccolte intorno al grande sito di Bab e poi imballate e trasportate al suo centro di ingegneria e assistenza locale ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. Una volta che le pompe erano nel suo centro di assistenza, Amarinth ha intrapreso una striscia e un rapporto per ciascuna delle dieci pompe che descrivevano in dettaglio cosa richiedeva il ricondizionamento (come motori e alberi) e cosa doveva essere sostituito. La società ha quindi organizzato l'acquisizione e la spedizione dal Regno Unito di tutti i componenti necessari, inclusi i nuovi sistemi di supporto delle tenute Plan 71, giunti, tubazioni e pannelli di strumentazione per la ristrutturazione e l'aggiornamento delle pompe da completare ad Abu Dhabi.

Inoltre, presso lo stabilimento di Abu Dhabi sono stati eseguiti test testimoni completi delle pompe potenziate prima che le pompe appena autorizzate fossero restituite al sito. Gli ingegneri di Amarinth hanno accompagnato le pompe alla struttura di Bab e hanno lavorato a fianco di Archirodon per supervisionare l'installazione, la messa in servizio e i test di accettazione in fabbrica delle pompe aggiornate nel nuovo treno dell'olio.

Nonostante le sfide ingegneristiche e logistiche, aggravate dalla pandemia Covid-19, Amarinth è stata in grado di far funzionare le pompe potenziate entro la scadenza, consentendo ad Archirodon e ADNOC di mantenere il progetto di aggiornamento Bab in pista.

Oliver Brigginshaw, amministratore delegato di Amarinth, ha commentato: "Questo progetto ha dimostrato che utilizzando le nostre strutture locali nel paese, sfruttando la nostra rinomata agilità aziendale e lavorando in stretta collaborazione con i nostri clienti, siamo in grado di soddisfare le scadenze impegnative del progetto nonostante le numerose difficoltà operative poste dalle restrizioni del Covid-19. Non vediamo l'ora di lavorare su ulteriori progetti con ADNOC e altri operatori in tutto il Medio Oriente ".

Altri articoli sull'argomento

Sulzer espande le attività di vendita e post-vendita con una nuova struttura in Danimarca

07.04.2021 -

Sulzer sta espandendo la sua presenza in Danimarca con la costruzione di un nuovo centro di assistenza che fornirà la sua gamma completa di servizi di vendita e manutenzione di prodotti in tutta la regione, il tutto da un unico tetto. La nuova struttura si unirà alla rete globale di centri di assistenza Sulzer che lavorano insieme per fornire supporto locale supportato da competenze a livello mondiale.

Leggi tutto
Direttamente alla selezione dei prodotti nel

PumpSelector

ULTIME NOTIZIE

  • Eventi

    « Aprile 2021 » loading...
    LMMGVSD
    29
    30
    31
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    10
    11
    12
    13
    14
    15
    16
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    1
    2
  • MERCATO DEL LAVORO