Voith si aggiudica importanti ordini per impianti di pompaggio

25.02.2021
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
Voith Hydro ha avviato con successo il nuovo anno solare con importanti ordini in Austria e Israele per un valore di 80 milioni di euro.
Voith si aggiudica importanti ordini per impianti di pompaggio

Futuro sistema di stoccaggio con pompaggio di Manara con un dislivello di 700 m tra il bacino superiore e inferiore (Fonte immagine: Voith GmbH & Co. KGaA)

A causa degli obiettivi globali di riduzione delle emissioni di CO2, la produzione di elettricità da fonti rinnovabili, in particolare solare ed eolica, sta attualmente godendo di una crescita incoraggiante. Queste forme volatili di energia, combinate con le nuove esigenze del mercato come l'elettromobilità, richiedono non solo le corrispondenti reti di trasmissione, ma anche un'espansione dei sistemi di accumulo di energia. L'azienda tirolese Tiroler Wasserkraft AG (TIWAG) soddisfa queste esigenze costruendo un grande impianto di stoccaggio di pompaggio. Hanno ora incaricato il leader tecnologico Voith Hydro di fornire turbine per pompe, compresi tutti i sottosistemi necessari per il loro progetto Kühtai 2.

Il progetto faro austriaco consente la transizione verso l'energia pulita
L'impianto di pompaggio di Kühtai è un'estensione dell'attuale complesso della centrale elettrica di Sellrain-Silz. Consentirà la produzione di energia rinnovabile con tempi flessibili e lo stoccaggio temporaneo di elettricità da altre fonti energetiche. Il progetto di ampliamento sta quindi dando un importante contributo alla transizione verso le energie rinnovabili.

Oltre a funzionare come una "batteria verde", l'impianto aumenterà anche la produzione netta annua di energia del complesso della centrale di 216 GWh. In questo contesto, TIWAG sta sfruttando le sue esperienze positive di collaborazione con Voith Hydro, che ha anche fornito le apparecchiature per la centrale elettrica entrata in funzione a Kühtai 1 nel 1979/80. Le due nuove turbine a pompa a velocità variabile ciascuna con una potenza di 95 MW, così come la necessaria tecnologia di controllo e valvole di intercettazione, entreranno in funzione nel 2026.

Importanza dello stoccaggio con pompaggio riconosciuta anche in Medio Oriente
Oltre al contratto di successo in Austria, Voith Hydro è stata anche in grado di garantire un altro ordine per attrezzature di stoccaggio con pompaggio in Israele.

Al fine di espandere le energie rinnovabili e stabilizzare la sua rete, il governo israeliano aveva deciso di espandere la propria capacità di accumulo di pompaggio alcuni anni fa. Dopo una lunga e intensa fase di sviluppo del progetto, Voith Hydro si è aggiudicata la commessa per l'impianto di pompaggio di Manara all'inizio di febbraio. Lo scopo della fornitura comprende la consegna e l'installazione delle apparecchiature elettriche e meccaniche per l'unità di potenza completa comprendente la turbina della pompa, il motogeneratore e le apparecchiature di controllo compresi i sottosistemi. Con una potenza elettrica di 156 MW e un'impressionante prevalenza di quasi 700 m, il sistema si distingue in particolare per i rapidi tempi di risposta alle mutevoli esigenze di rete.

La centrale elettrica ad accumulo di pompaggio di Manara sarà situata nel nord di Israele. Avrà due serbatoi artificiali e la sala macchine sarà progettata come una caverna sotterranea. Dopo la costruzione dell'impianto, Voith Hydro, insieme ad altri partner, sarà anche responsabile della manutenzione e del funzionamento dell'impianto di pompaggio per i primi tre anni.

Altri articoli sull'argomento

Voith Group rafforza il core business dell’energia idroelettrica

27.10.2021 -

In futuro, Voith Group sarà l’unico proprietario della divisione Voith Hydro Group, che in precedenza era gestita in joint venture con Siemens Energy. Il gruppo tecnologico e il partner a lungo termine Siemens Energy hanno raggiunto un accordo reciproco per l’acquisizione del restante 35 percento del capitale dell’ex Voith Siemens Hydro Power Generation GmbH & Co. KG.

Leggi tutto

Il World Hydropower Congress 2021 si conclude con un momento storico per il settore idroelettrico

29.09.2021 -

La scorsa settimana si è concluso il Congresso mondiale dell’energia idroelettrica 2021. L’evento con più di 6000 partecipanti si è svolto per tutto il mese di settembre, con il tema “Le energie rinnovabili che lavorano insieme in un mondo interconnesso” e con il patrocinio del Presidente del Costa Rica, sostenuto dall’Instituto Costarricense de Electricidad.

Leggi tutto