GEA promuove l’ottimizzazione della sua rete di produzione e investe nell’espansione del sito in Polonia

24.08.2020
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
GEA Group AG ha deciso linee guida strategiche e investimenti significativi per ottimizzare ulteriormente la propria rete di produzione. In questo contesto, la produzione presso il sito di Bodenheim vicino a Mainz verrà interrotta entro la fine del 2024.
GEA promuove l’ottimizzazione della sua rete di produzione e investe nell’espansione del sito in Polonia

GEA Center Dusseldorf, Germania (Fonte immagine: GEA Group Aktiengesellschaft)

Lo stabilimento di Koszalin, in Polonia, sarà ampliato in un centro di competenza per la produzione di pompe e la lavorazione completa. GEA investirà circa 30 milioni di euro in questa espansione. Anche in altre sedi sono previsti investimenti e un ulteriore consolidamento delle attività produttive e di processo. L'obiettivo è rafforzare ulteriormente la rete di produzione globale di GEA al fine di aumentare la produttività e ridurre la sua base di costi.

Gli investimenti concordati, così come le linee guida della strategia di produzione sottostante, sono i pilastri chiave della strategia complessiva di GEA. Fanno parte di una serie di misure che il Gruppo ha deciso e implementato negli ultimi 18 mesi: una nuova struttura organizzativa, misure di ristrutturazione e la nuova composizione della Direzione. Come parte della strategia di produzione, la produzione dovrebbe diventare più internazionale per aumentare la vicinanza al cliente e sfruttare i vantaggi in termini di costi. Inoltre, si prevede di concentrare prodotti e processi con potenziale sinergico in determinate località e di aumentare l'utilizzo della capacità. L'obiettivo è anche quello di espandere la produzione standardizzata basata su sistemi modulari e di ottimizzare la profondità della creazione di valore, anche attraverso il reinserimento di attività precedentemente esternalizzate. L'ampliamento della sede polacca di Koszalin è il primo grande investimento all'interno di questa strategia di produzione. Dall'adozione degli obiettivi al Capital Market Day 2019, GEA ha già trasferito circa 40.000 ore di produzione da Chateau-Thierry in Francia a Tianjin in Cina. Entro la fine dell'anno sarà completato il trasferimento di ulteriori 120.000 ore di produzione in Cina mediante il consolidamento dello stabilimento di Shanghai con Suzhou. Si prevede che l'attuale iniziativa per la produttività e gli investimenti associati in digitalizzazione e automazione aumenteranno la produttività e ridurranno i costi complessivi.

Stefan Klebert, CEO di GEA Group AG, ha commentato: “L'ottimizzazione della nostra impronta di produzione globale è un passo importante per aumentare la nostra redditività a lungo termine. Stiamo sfruttando le misure di miglioramento precedentemente implementate che hanno già avuto un effetto positivo sui nostri dati finanziari nei trimestri precedenti. In futuro, concentreremo alcuni prodotti e processi standardizzati nei singoli siti. Allo stesso tempo, rimaniamo fedeli al nostro principio di base di produrre "locale per locale" per soddisfare al meglio le esigenze specifiche del cliente. Questa centralizzazione parziale ci consente di bilanciare meglio il nostro concetto di produzione tra vicinanza al cliente, efficienza e comprovata esperienza specifica del sito ".

Oltre alle linee strategiche, le misure di consolidamento del sito sono inizialmente finalizzate alla riduzione dei costi e alla valorizzazione delle economie di scala nella produzione. Nell'ambito della nuova strategia di produzione, tra il 2022 e il 2024 verranno trasferite circa 150.000 ore di produzione dalla Germania alla sede polacca di GEA a Koszalin. In questo contesto, la sede di Koszalin sarà notevolmente ampliata. Tra le altre cose, circa 90.000 ore di produzione, attualmente svolte da fornitori esterni, saranno gradualmente implementate a Koszalin a partire dal 2021. Il trasferimento delle ore di produzione in Polonia dovrebbe portare a una riduzione di circa 160 posti di lavoro in Germania entro la fine del 2024. Si prevede che circa 60 di questi saranno ridotti attraverso fluttuazioni naturali e soluzioni di pensionamento parziale. Nell'ambito di questo consolidamento del sito, si prevede di chiudere la produzione di pompe nel sito di Bodenheim vicino a Mainz con i suoi circa 90 dipendenti di produzione entro la fine del 2024. Le restanti funzioni situate lì, come R & amp; D, non sono interessate. GEA mira a ridurre la propria forza lavoro senza licenziamenti obbligatori.

In linea con la strategia di produzione, Koszalin sarà ampliato in un centro di competenza per la produzione di pompe e la lavorazione completa. Quest'ultimo è un passo importante nel processo di produzione di numerosi prodotti finali GEA. A tal fine, GEA prevede di investire circa 30 milioni di euro nell'espansione di questo sito nei prossimi anni. Oltre a Koszalin, la nuova strategia di produzione definisce altri otto Centri di Competenza. Delle 26 sedi tedesche di GEA, quattro - Berlino, Bönen, Büchen e Oelde - saranno estese anche ai Centri di competenza, insieme agli stabilimenti italiani di Parma, Colognola e Manfredonia, nonché allo stabilimento di Tianjin, in Cina. Sono previsti anche investimenti per l'ampliamento di questi siti nell'ambito della strategia di produzione. GEA intende aggiungere altri centri di competenza in futuro. Tutti gli investimenti avverranno nell'ambito del quadro di pianificazione finanziaria esistente e non avranno alcun impatto sulle prospettive per il 2020 né sugli obiettivi a medio termine di GEA.

Johannes Giloth, Chief Operating Officer di GEA Group AG e anche responsabile della produzione, ha commentato: “Questa strategia di produzione contiene misure cruciali per ottimizzare ulteriormente la nostra rete di produzione. Espandendo la nostra sede a Koszalin, quadruplicheremo più che il numero dei dipendenti, passando da circa 60 a circa 250. L'area di produzione aumenterà di cinque volte. Tuttavia, non ci affidiamo esclusivamente alla delocalizzazione. Continuiamo a investire in tutto il Gruppo e esamineremo ogni singolo stabilimento per vedere come possiamo migliorare la produttività. L'ulteriore digitalizzazione e automazione della nostra produzione, due importanti motori per una maggiore efficienza, giocherà un ruolo chiave in questo processo ".

Altri articoli sull'argomento

Sulzer espande le attività di vendita e post-vendita con una nuova struttura in Danimarca

07.04.2021 -

Sulzer sta espandendo la sua presenza in Danimarca con la costruzione di un nuovo centro di assistenza che fornirà la sua gamma completa di servizi di vendita e manutenzione dei prodotti in tutta la regione, il tutto da un unico tetto. La nuova struttura si unirà alla rete globale di centri di assistenza Sulzer che lavorano insieme per fornire supporto locale supportato da competenze a livello mondiale.

Leggi tutto
Direttamente alla selezione dei prodotti nel

PumpSelector

ULTIME NOTIZIE

  • Eventi

    « Aprile 2021 » loading...
    LMMGVSD
    29
    30
    31
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    10
    11
    12
    13
    14
    15
    16
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    1
    2
  • MERCATO DEL LAVORO