Fornire formazione essenziale in un panorama digitale

11.09.2020
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
I programmi di formazione del settore idrico hanno dovuto subire una trasformazione per garantire che l'apprendimento essenziale continui durante la pandemia di coronavirus.

Ceris Van de Vyver, responsabile della tecnologia e della formazione presso la società di consulenza per l'innovazione globale Isle, condivide le intuizioni sull'erogazione della formazione virtuale.

Isle si è mossa rapidamente per creare un programma di addestramento virtuale quando la pandemia ha cominciato a manifestarsi. Cosa l'ha resa una priorità?

Come ha dimostrato la crisi del Covid-19, non c'è industria più critica per la salute pubblica e l'economia globale dell'acqua e delle acque reflue. Alla base di esso ci sono specialisti altamente qualificati, che hanno il dovere di mantenere una conoscenza approfondita della legislazione e degli standard tecnici complessi relativi all'approvvigionamento idrico, al trattamento delle acque reflue e alla protezione dell'ambiente.

Con le restrizioni sui viaggi in rapida evoluzione e i blocchi globali che potrebbero avere un impatto sulla formazione di persona per un po 'di tempo, abbiamo riconosciuto subito che era necessario un passaggio completo alla formazione digitale, quindi abbiamo creato più di 30 nuovi corsi su misura per un pubblico virtuale. I corsi riguardano il trattamento delle acque, il trattamento delle acque reflue, la sostenibilità e la leadership e tutti sono in procinto di ricevere l'accreditamento per lo sviluppo professionale continuo (CPD) tramite l'Istituto dell'acqua.

Quali vantaggi hai scoperto della formazione virtuale?

I vantaggi sono di ampia portata. Nello sviluppare il suo programma virtuale per i professionisti dell'acqua, il team di formazione di Isle ha costruito un'aula elettronica che ha già raggiunto i clienti in Sud Africa e nel Regno Unito, il tutto mentre il trainer, Mandhy Senewiratne, era in Australia. Questa capacità di superare le interruzioni del viaggio e connettere persone che si trovano in paesi diversi è solo uno dei vantaggi.

Con molti team che lavorano ancora in remoto, offre anche l'opportunità di interagire con i dipendenti, facendoli sentire meno isolati e assicurando che continuino a sentirsi apprezzati, pur mantenendo il lavoro di squadra e il cameratismo.

La transizione ci ha anche offerto una nuova opportunità di aggiornare i contenuti del corso, fornendo una nuova prospettiva modificata da Covid sulle aree chiave del settore, se del caso. È stata un'opportunità per fare il punto su tutti i corsi che offriamo, assicurandoci che siano pertinenti al settore di oggi, che sta subendo una trasformazione .

Mentre l'industria si adatta a lavorare durante una pandemia e si prepara per la probabilità di future recrudenze, anche affrontare l'emergenza climatica e affrontare la scarsità d'acqua devono rimanere priorità. Sono necessarie misure urgenti per diventare più sostenibili, come investire in tecnologie intelligenti basate sui dati e accelerare la digitalizzazione. Concentrarsi sullo sviluppo personale e il miglioramento delle competenze dei dipendenti pronti per questi ruoli futuri, non solo espande le capacità all'interno dell'azienda e aumenta la sua resilienza, ma rassicura anche il personale sul fatto che stanno investendo in un periodo incerto.

In che modo la formazione virtuale può rimanere interattiva e coinvolgente?

Gli altri servizi di Isle che sono passati al digitale, come i suoi Technology Approval Group (TAG), vedono riunirsi gruppi più grandi e si deve accettare che non tutti avranno la possibilità di parlare durante l'evento. In occasioni come queste, è particolarmente importante che tutti i partecipanti abbiano l'opportunità di lasciare commenti, porre domande e fornire feedback in seguito e che il loro contributo venga riconosciuto.

Vedi un ritorno della formazione di persona?

Isle non vede l'ora di tenere di nuovo corsi di formazione faccia a faccia, ma la volontà del settore idrico di continuare ad apprendere e condividere dimostra virtualmente quanto possa essere adattabile. Forse a lungo termine ci si può aspettare una maggiore combinazione di approcci alla formazione, alla condivisione delle conoscenze e al networking.

È improbabile che i luoghi di lavoro vedano un completo ritorno a come erano prima; la pandemia ha dimostrato quanto efficacemente le persone possano lavorare da casa, i budget per la formazione potrebbero essere tagliati a causa delle implicazioni finanziarie della crisi e l'ansia per i viaggi potrebbe persistere per qualche tempo. Allo stesso tempo, gli strumenti online continueranno ad evolversi ed espandersi, i dipendenti acquisiranno maggiore sicurezza nell'usarli e si risparmiano tempo e costi di viaggio, come il pernottamento, rendendo i programmi di formazione e apprendimento virtuali una caratteristica permanente per molte organizzazioni.

È rassicurante vedere l'industria dell'acqua cogliere l'opportunità di interagire, condividere e apprendere in modi nuovi.

Altri articoli sull'argomento

Riepilogo positivo di ACHEMA Pulse

08.07.2021 -

Dopo un mese, ACHEMA Pulse si è concluso il 30 giugno 2021. 960 espositori provenienti da 38 paesi hanno utilizzato la piattaforma interattiva per connettersi con un totale di 15.000 partecipanti. Un momento clou speciale sono stati i Live Days con quasi 1.000 presentazioni. Gli organizzatori hanno tratto una conclusione positiva dell’evento.

Leggi tutto
Direttamente alla selezione dei prodotti nel

PumpSelector

ULTIME NOTIZIE

MERCATO DEL LAVORO