Aiutare a risolvere il problema dell’acqua in un ospedale dedicato al coronavirus in Russia

19.08.2020
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
Mentre il COVID-19 si diffondeva in tutto il paese, la Russia ha agito per prepararsi a un enorme afflusso di pazienti, compresa la costruzione di nuovi centri COVID-19 dedicati. A marzo è iniziata la costruzione di un nuovo ospedale per il coronavirus vicino a Mosca. Il grande progetto è stato completato in poco più di un mese.
Aiutare a risolvere il problema dell’acqua in un ospedale dedicato al coronavirus in Russia

L'installazione delle apparecchiature fornite da Xylem all'ospedale ha consentito il corretto smaltimento delle acque reflue in un momento in cui la struttura era sottoposta a forti sollecitazioni operative. (Fonte immagine: Xylem, Inc.)

La nuova struttura sanitaria dispone di 12 edifici e si estende su una superficie di 70.000 mq. Offre 500 posti letto, di cui 250 in terapia intensiva. Il Centro per le infezioni, che comprende dormitori separati per ospitare 1.000 persone, è dotato di apparecchiature e forniture mediche all'avanguardia.

La sfida
Le acque reflue ospedaliere vengono prodotte da vari reparti, inclusi reparti pazienti, unità chirurgiche, laboratori, reparti clinici, unità di terapia intensiva e lavanderie. Contiene materiale non biologico e fibroso dovuto a diversi compiti e residui medici.

Per mettere in atto capacità di trattamento delle acque reflue efficaci, l'ospedale aveva bisogno immediato di stazioni di pompaggio delle acque reflue, insieme a un serbatoio di reazione disinfettante, sistemi di pretrattamento per il corretto scarico nella rete fognaria pubblica, nonché la fornitura di acqua pulita e riscaldante sistema.

La soluzione
In collaborazione con il suo distributore, RDE, Xylem ha consegnato un totale di 11 pompe per acque reflue da installare in tre nuove stazioni di pompaggio per acque reflue: otto Flygt N 3127 e tre Flygt N 3069. Queste pompe erano dotate della tecnologia idraulica Adaptive N, che fornisce efficienza sostenuta e consente un consumo energetico inferiore del 25% indipendentemente dalla velocità della girante o dal punto di lavoro.

Poiché tutte le acque reflue del nuovo ospedale sarebbero state pretrattate chimicamente prima di essere scaricate nel sistema fognario, Xylem ha fornito 12 miscelatori Flygt 4640 per supportare i processi di disinfezione nel serbatoio di reazione del disinfettante. I serbatoi si trovano sottoterra e Xylem doveva garantire la qualità della miscelazione per l'intero volume del serbatoio e assicurarsi che la manutenzione potesse essere ridotta al minimo durante il funzionamento.

I servizi di Xylem includevano calcoli e posizionamento dei miscelatori Flygt, aiutando il consulente di progettazione a ottenere le prestazioni richieste e a utilizzare il design del serbatoio esistente senza modifiche strutturali. Per le applicazioni con acqua pulita e di riscaldamento, Xylem ha fornito quattro pompe Lowara Ecocirc XL ad alta efficienza.

Impatto e vantaggi
L'installazione delle apparecchiature fornite da Xylem all'ospedale ha consentito il corretto smaltimento delle acque reflue in un momento in cui la struttura era sottoposta a forti sollecitazioni operative.

"Le nuove attrezzature per l'acqua e le acque reflue, che siamo stati onorati di fornire durante la pandemia, hanno portato benefici all'ospedale, ai suoi pazienti e alla più ampia comunità di Mosca", afferma Grigory Erantsev, Direttore generale di Xylem per Russia, Bielorussia e amp; Kazakistan. "L'acqua gioca un ruolo chiave nella salute pubblica e Xylem è orgogliosa di aiutare a risolvere le sfide idriche per i nostri clienti e le loro parti interessate".

Altri articoli sull'argomento

Direttamente alla selezione dei prodotti nel

PumpSelector

ULTIME NOTIZIE

  • Eventi

    « Aprile 2021 » loading...
    LMMGVSD
    29
    30
    31
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    10
    11
    12
    13
    14
    15
    16
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    1
    2
  • MERCATO DEL LAVORO