60 anni di pompe peristaltiche Bredel

09.06.2021
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
Watson-Marlow Fluid Technology Group (WMFTG) celebra un'importante pietra miliare nella sua storia segnando 60 anni di attività per il suo marchio Bredel con un significativo investimento in nuove tecnologie presso lo stabilimento nei Paesi Bassi.
60 anni di pompe peristaltiche Bredel

WMFTG celebra il 60° anniversario delle pompe peristaltiche Bredel con oltre 4 milioni di euro di investimenti nella tecnologia di produzione. (Fonte immagine: Watson-Marlow Fluid Technology Group)

L'amministratore delegato Johan Van den Heuvel ha commentato: “Nelle ultime settimane abbiamo investito circa 750.000 euro nella nostra attrezzatura per la rettifica dei tubi, per aggiornarli e garantire la continuità dei nostri tubi unici. In Bredel siamo una delle poche aziende di pompe a produrre i nostri tubi flessibili, ottimizzati per prestazioni perfette mediante lavorazioni meccaniche di precisione. I nuovi componenti software e hardware delle attrezzature di rettifica sono conformi agli standard e alle normative di sicurezza più recenti.”

Alla fine dello scorso anno, l'azienda ha installato un avanzato centro torni e fresatura CNC da 3,4 milioni di unità, completo di carico/scarico automatizzato e un innovativo sistema di stoccaggio.

Eseguendo questa importante revisione, WMFTG rende la sua attività Bredel a prova di futuro a lungo termine. Dal punto di vista del cliente, la fornitura continua alla base di clienti globale di WMFTG è assicurata.

Le pompe Bredel ad alte prestazioni sono utilizzate da alcuni dei marchi più noti al mondo e dalle più grandi aziende industriali per trasferire e dosare fluidi e solidi aggressivi, viscosi e abrasivi. Originariamente progettate per soddisfare le esigenze dei clienti nel settore delle costruzioni come pompe per calcestruzzo, le pompe Bredel sono ora utilizzate in applicazioni in un'ampia gamma di settori che includono la produzione di birra, il trattamento delle acque, l'edilizia, la chimica e l'estrazione mineraria.

Beneficiando di un semplice principio di funzionamento: le pompe Bredel non hanno guarnizioni, valvole, diaframmi, statori, ghiandole o altri componenti costosi da sostituire, assicurando che possano essere facilmente mantenute in situ senza doversi spostare in un'officina. Solo il tubo richiede la sostituzione occasionale, che è un compito semplice.

Oggi, un'applicazione particolarmente in rapida crescita è il trasferimento di sostanze chimiche nella produzione di batterie agli ioni di litio. I clienti Bredel sono dislocati in tutto il mondo e supportati da 43 uffici di vendita diretta e assistenza.

Innovazione continua
L'amministratore delegato Johan Van den Heuvel ritiene che il successo del marchio Bredel dipenda da continui investimenti nel processo di produzione e da livelli costantemente elevati di innovazione del prodotto. “È nella nostra natura fare un passo avanti. Siamo flessibili e reattivi alle esigenze dei nostri clienti, ed è per questo che 150.000 delle nostre pompe sono installate in tutto il mondo", afferma.

“Il nostro compleanno segna la tappa successiva del nostro viaggio. Le pompe Bredel continuano ad evolversi, con molti risultati importanti che sono arrivati negli ultimi 10 anni. Un buon esempio è la gamma APEX, che è stata introdotta nel 2012 e ampliata nel 2015.  Non vediamo l'ora di continuare verso la fase successiva della nostra evoluzione", conclude Van den Heuvel.

Altri articoli sull'argomento

Pentair annuncia obiettivi strategici di responsabilità sociale

11.06.2021 -

Pentair plc ha annunciato i suoi obiettivi strategici di responsabilità sociale. I nuovi obiettivi sono stati lanciati con la pubblicazione del Rapporto sulla responsabilità aziendale 2020 di Pentair, che evidenzia le iniziative dell’azienda per diventare un’azienda leader socialmente responsabile in quanto fornisce soluzioni intelligenti e sostenibili che consentono a clienti e dipendenti di sfruttare al meglio le risorse essenziali della vita.

Leggi tutto

Un Nuovo Sistema di Trattamento Biologico Riduce il Consumo Energetico di un Depuratore

11.06.2021 -

L’impianto di depurazione di acque reflue urbane Alto Seveso, situato in provincia di Como, tratta principalmente le acque reflue provenienti dalle aziende tessili locali ed era alla ricerca di una soluzione per ridurre il livello di inquinanti nello scarico, oltre al consumo energetico. Grazie al sistema di trattamento biologico innovativo di Xylem, l’impianto è riuscito a ridurre il consumo energetico del 20% ed a migliorare la qualità dell’acqua del fiume Seveso.

Leggi tutto
Direttamente alla selezione dei prodotti nel

PumpSelector

ULTIME NOTIZIE

MERCATO DEL LAVORO