Potenza dell’albero della pompa richiesta

Articolo tradotto a macchina
  Passa alla versione inglese
La selezione accurata dell'azionamento della pompa e il calcolo del costo di esercizio o gli studi di fattibilità richiedono la conoscenza della potenza motrice richiesta affinché la pompa funzioni al punto di lavoro richiesto.

Anche la potenza richiesta all'albero o la potenza assorbita dalla pompa sono mostrati in un grafico, come le prestazioni idrauliche.

  • Dimostra la dipendenza della potenza assorbita dalla portata.
  • Max. i requisiti di potenza dell'albero sono raggiunti a max. flusso per molti tipi di pompe.

Il motore di azionamento deve essere dimensionato per adattarsi a quel punto della pompa.

Le piccole pompe (es. Circolatori riscaldamento) sono tipicamente dotate di motori che consentono il funzionamento su tutta la curva caratteristica. Ciò riduce il numero di tipi e, di conseguenza, è garantito un più facile stoccaggio dei pezzi di ricambio.

Per pompe più grandi, di solito vengono offerte diverse opzioni di motore in modo da poter selezionare l'azionamento appropriato in base alle condizioni operative. Se il punto di lavoro specificato di una pompa si trova sulla parte sinistra della curva di lavoro con un ingresso di potenza inferiore corrispondente, è possibile selezionare un motore di dimensioni inferiori. In tal caso esiste comunque il rischio di sovraccaricare il motore di quella taglia se il punto di lavoro effettivo consente una portata maggiore di quella calcolata (una curva di sistema più piatta).

Poiché in pratica c'è sempre il pericolo che il punto di lavoro si sia spostato, si consiglia di selezionare il motore per azionare una pompa con riserva di carica di ca. Dal 5 al 20% in più rispetto a quanto teoricamente richiesto.

Per determinare i costi di esercizio di una pompa occorre principalmente distinguere tra la potenza richiesta all'albero P2 [kW] della pompa e la potenza elettrica assorbita dal motore P1 [kW].

Quest'ultima è la base per la determinazione dei costi operativi. Può, nel caso in cui siano fornite solo le richieste di potenza dell'albero P2, essere determinato dividendo tale valore per il rendimento del motore.

La potenza elettrica assorbita P1 è indicata dove la pompa e il motore di azionamento sono un'unità integrata come le pompe sommerse. Qui è anche consuetudine indicare sia i valori P1 che P2.

La potenza all'albero P2 richiesta è generalmente data nel caso di aggregati, dove pompa e motore sono accoppiati o collegati rigidamente a pompe non sommerse. Ciò è necessario per consentire l'uso di tipi di motori più distintamente diversi - a partire dagli standard IEC fino ai motori con design speciale - con i loro diversi criteri elettrici come gli assorbimenti di potenza e le efficienze.

Altri articoli sull'argomento

Direttamente alla selezione dei prodotti nel

PumpSelector

ULTIME NOTIZIE

MERCATO DEL LAVORO