La pandemia di coronavirus danneggia le prestazioni aziendali di KSB

14.08.2020
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
KSB, il produttore tedesco di pompe e valvole, ha avvertito gli effetti della pandemia di coronavirus nella prima metà dell'anno.
La pandemia di coronavirus danneggia le prestazioni aziendali di KSB

Dr.-Ing. Stephan Timmermann (Fonte immagine: KSB SE & Co. KGaA)

L'acquisizione di ordini, i ricavi delle vendite e gli utili sono crollati nella prima metà dell'anno, ostacolati dai blocchi imposti dal governo nei principali paesi di produzione di KSB, dalla reticenza dei clienti a fare nuovi investimenti e ordini di servizio differiti.

L'assunzione di ordini è stata di 1.113 milioni di euro, 194 milioni di euro (- 14,8%) in meno rispetto all'anno precedente. Nel segmento Pompe, la raccolta ordini si è contratta nel primo semestre dell'anno di € 124 milioni (-14,3%) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente a € 743 milioni. Anche nel settore Valvole gli ordini ricevuti sono scesi a 171 milioni di euro, corrispondenti a un calo di 33 milioni di euro (-16,0%). Il segmento Service ha registrato ordini per 198 milioni di euro, in calo di 37 milioni di euro (-15,8%) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

I ricavi delle vendite sono diminuiti di 93 milioni di euro (- 8,1%) a 1.049 milioni di euro su base annua (anno precedente: 1.142 milioni di euro). Di conseguenza, l'utile prima del risultato finanziario e delle imposte sul reddito (EBIT) si è ridotto da 45 milioni di euro a 15 milioni di euro (-66,6%). Ciò include gli effetti negativi della vendita di quattro società di servizi francesi.

Nonostante l'EBIT positivo, KSB ha riconosciuto una svalutazione delle attività fiscali differite in considerazione del contesto economico debole. Questo è stato uno dei principali fattori che hanno contribuito alla perdita netta di 28 milioni di euro registrata per la prima metà dell'anno.

Esercitando una rigorosa gestione del capitale circolante, KSB è riuscita a migliorare la posizione finanziaria netta da 55 milioni di euro a 219 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

I siti in Germania hanno continuato a funzionare a buone capacità grazie all'attività di progetto a più lungo termine. Finora è stato evitato il lavoro a tempo ridotto, con poche eccezioni nel servizio.

“Siamo riusciti a guidare l'azienda attraverso la crisi economica innescata dalla pandemia di coronavirus a livello operativo. I blocchi imposti dal governo nei paesi chiave, insieme a ordini differiti per importanti lavori di assistenza e manutenzione, hanno inferto un duro colpo all'acquisizione degli ordini, alle vendite e ai guadagni. Ma grazie all'elevato livello di ordini disponibili, alla nostra rete di produzione internazionale e alle prime azioni intraprese per ridurre i costi, siamo stati in grado di garantire la nostra capacità di consegna e attutire l'impatto dei minori guadagni operativi. Metteremo a punto questo pacchetto di misure in linea con l'evoluzione della situazione economica. Stiamo guidando l'azienda di vista, con giudizio prudente, ma anche con maggiore vigilanza e coerenza ", afferma il dott. Stephan Jörg Timmermann, CEO.

KSB prevede stimoli positivi dall'organizzazione orientata al mercato implementata il 1 giugno, attraverso la quale KSB intende generare crescita sia nelle aree di business esistenti che in quelle nuove.

Altri articoli sull'argomento

I leader dell’acqua lanciano un nuovo centro per accelerare l’azione sulle sfide globali dell’acqua e della sostenibilità

22.06.2022 -

I leader del settore idrico, tra cui il mondo accademico, i fornitori di tecnologia, le associazioni di categoria e le ONG, stanno collaborando in un nuovo consorzio per accelerare le soluzioni alle sfide critiche dell’acqua e della sostenibilità del mondo. Il Reservoir Center for Water Solutions, con sede a Washington, DC, fungerà da hub di collaborazione globale per promuovere soluzioni e innovazioni idriche rivoluzionarie.

Leggi tutto

Xylem vince per la leadership “Net Zero” ai Global Water Awards

25.05.2022 -

Il leader mondiale della tecnologia idrica Xylem è stato nominato “Net Zero Carbon Champion” ai Global Water Awards 2022, riconoscendo il lavoro dell’azienda per accelerare la decarbonizzazione del settore idrico. Oltre ai propri impegni per ottenere emissioni nette di carbonio pari a zero, Xylem collabora con utilities, aziende e gestori idrici di tutto il mondo per contribuire a ridurre la loro impronta di carbonio.

Leggi tutto

Soluzioni Watson-Marlow per la tecnologia dei fluidi: il cambio di nome riflette l’offerta completa di soluzioni per la gestione dei fluidi

12.04.2022 -

Watson-Marlow Fluid Technology Group – parte di Spirax-Sarco Engineering plc, una società FTSE 100 – annuncia di aver cambiato nome in Watson-Marlow Fluid Technology Solutions (WMFTS). Man mano che l’azienda si evolve per soddisfare le esigenze dei settori in cui opera, dopo un periodo di successo di crescita globale, il cambio di nome si allinea con l’impegno strategico di fornire ai clienti soluzioni end-to-end di gestione dei fluidi.

Leggi tutto