Il memorandum d’intesa tra Regno Unito e India sull’acqua offre “una grande spinta” al commercio

13.10.2020
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
L'amministratore delegato di British Water Lila Thompson afferma che un nuovo Memorandum of Understanding (MoU) concordato tra l'India e la principale associazione di categoria del settore idrico del Regno Unito "darà una grande spinta" alle relazioni commerciali tra i due paesi. I commenti di Thompson sono giunti al Forum India-UK Water Partnership, un evento virtuale che si è svolto il 22 settembre 2020.

L'accordo di collaborazione è stato firmato da British Water, cGanga, un gruppo di esperti istituito dal Ministero per l'acqua potabile del governo indiano & amp; Sanitation (Jal Shakti) - e la National Mission for Clean Ganga (NMCG). Con circa 200 miliardi di dollari di investimenti pianificati per il mercato idrico indiano, il memorandum d'intesa è stato formalizzato per rendere più facile per l'industria idrica del Regno Unito partecipare alle opportunità e per le aziende indiane accedere ai mercati globali.

"British Water e cGanga pianificheranno di costruire un forte ponte non solo per l'industria britannica in cerca di partnership in India, ma anche per dare un trampolino di lancio all'industria indiana che cerca di diventare globale", ha detto Thompson al Forum. "Il modello di collaborazione sarà tale da portare in primo piano le tecniche di gestione integrata delle risorse idriche".
Thompson ha affermato che il programma di verifica della tecnologia ambientale dell'India è un canale particolarmente utile per le aziende tecnologiche del Regno Unito che cercano di entrare nel mercato indiano.
"Un certo numero di aziende, tra cui membri della British Water, sono già state selezionate per lavorare al programma Clean Ganges e stanno già implementando i loro progetti pilota e dimostrativi", ha detto.

Il segretario indiano del ministero di Jal Shakti, Upendra Prasad Singh, ha tenuto un discorso programmatico ai delegati. Ha spiegato le vaste sfide affrontate dal paese, tra cui portare acqua potabile e servizi igienici a ogni famiglia. L'ambiziosa scadenza del 2024 per la missione sull'acqua potabile (Jal Jeewan) significa realizzare 1,1 milioni di collegamenti ogni giorno.
"Non possiamo permetterci di fallire", ha detto, delineando le due componenti chiave per il Ministero che sono la gestione civile delle acque e delle acque reflue e garantire un maggiore flusso in tutti i bacini fluviali. "Abbiamo sempre accolto con favore qualsiasi tipo di cooperazione, tecnica o meno, da altri paesi e abbiamo cercato di rimuovere qualsiasi barriera all'ingresso per le aziende di altri paesi in modo da ottenere le migliori tecnologie e le migliori pratiche".
Il segretario Singh ha anche spiegato come, razionalizzando la progettazione, la costruzione e il funzionamento di nuove infrastrutture, il governo abbia mirato ad aumentare il livello di consegna e funzionamento del progetto. "Fin dall'inizio, dalla progettazione alla costruzione, [lo sviluppatore] è ora quello che deve gestire l'impianto per 15 anni e il pagamento è legato a prestazioni soddisfacenti", ha affermato.

Il dottor Vinod Tare, capo fondatore di cGanga, ha dichiarato al Forum che il governo indiano deve fornire e deve portare il miglior know-how, tecnologia e best practice da tutto il mondo e per "sviluppare una miscela unica di esperienza sviluppata e approcci del mondo in via di sviluppo ".

Finanza e investimenti sono stati anche i temi principali del Forum, che ha visto la partecipazione della City of London Corporation (CLC) e della Borsa di Londra. Nel suo discorso inaugurale, l'Alto Commissario indiano nel Regno Unito, Gaitri Issar Kumar, ha dichiarato: "Il Regno Unito è all'avanguardia dell'innovazione nel settore idrico ed è anche il principale hub mondiale della finanza verde - oggi ci sono enormi affari e opportunità di investimento nel settore idrico indiano ".
Ben Cackett, responsabile delle esportazioni e degli investimenti globali di CLC, ha affermato che il mercato indiano è una priorità chiave per la città: "Il Regno Unito e l'India sono in prima linea nel pensare a come sbloccare la crescita verde e le nostre nazioni riconoscono la transizione verso un futuro sostenibile, in particolare post Covid, sarà la sfida più grande, ma ovviamente anche la più grande opportunità di investimento, per la nostra generazione.
“Sappiamo che l'India ha un enorme bisogno di infrastrutture verdi e solo nel settore idrico abbiamo bisogno di vedere investimenti di capitale per un valore di 200 miliardi di dollari in India nei prossimi 10 anni circa. Così, mentre l'India si imbarca nella sua rapida crescita guidata dalle infrastrutture, noi della City siamo lì per supportare il miglior accesso ai mercati dei capitali a livello globale per aiutare questo viaggio ".

Il MOU è stato facilitato dal Forum internazionale di British Water e dal manager internazionale, Karolina Perét, insieme al mentore di affari internazionali di British Water per India e Asia, Jas Sohl.

Parlando dopo l'evento, Perét ha dichiarato: “Dopo molti mesi di pianificazione e collaborazione, sono entusiasta che questo importante MoU sia stato firmato. British Water ha una lunga storia nell'organizzazione di visite per lo sviluppo del business in India e questa partnership aprirà molte più porte ai nostri membri, che hanno una profonda esperienza e competenza. Non vediamo l'ora di lavorare con cGanga per contribuire a fornire una trasformazione fondamentale dei servizi idrici e delle acque reflue in India ".

I prossimi passi per la collaborazione includono ulteriori briefing su cGanga e altre opportunità di progetto e l'esplorazione della partecipazione del Regno Unito all'India Water Impact Summit. Il Regno Unito giocherà per ospitare il governo e l'industria indiani con visite in loco programmate per vedere le innovazioni tecnologiche e ingegneristiche dell'acqua in azione.

I partner lavoreranno anche insieme per puntare i riflettori sull'acqua alla COP26 - la 26a conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici - che si terrà a Glasgow, in Scozia, dal 1 ° novembre 2020.

Altri articoli sull'argomento

ANDRITZ fornirà attrezzatura elettromeccanica completa per la nuova centrale idroelettrica di Kopili inferiore, in India

29.11.2021 -

Il gruppo tecnologico internazionale ANDRITZ ha ricevuto un ordine dall’utility Assam Power Generation Corporation Ltd. (APGCL) di proprietà del governo statale di Assam per la fornitura di apparecchiature elettromeccaniche complete per la centrale idroelettrica di Lower Kopili situata sul fiume Kopili nel centro di Assam, in India.

Leggi tutto

La Fondazione Grundfos sponsorizza INTO DUST

26.08.2021 -

La Fondazione Grundfos è orgogliosa di collaborare con il regista premio Oscar Orlando von Einsiedel per presentare INTO DUST. Questo film sceneggiato si basa su una storia vera e importante che porta l’attenzione sul valore dell’acqua celebrando coloro che lavorano incessantemente per garantire le soluzioni necessarie.

Leggi tutto

Wilo: Insieme per una maggiore protezione del clima

13.08.2021 -

L’elettricità svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo della regione dell’Africa sub-sahariana: trattamento dell’acqua, catene di raffreddamento, elettricità, internet – e tutto questo in modo trasparente e sicuro. L’impresa sociale Africa GreenTec sta ora facendo un grande passo in questa direzione introducendo i cosiddetti ImpactSites.

Leggi tutto

La partnership fornisce acqua pulita e servizi igienico-sanitari a 3,5 milioni di persone nel 2020

23.06.2021 -

Xylem Watermark, il programma di responsabilità sociale aziendale della società globale di tecnologia idrica Xylem e l’organizzazione di assistenza e sviluppo incentrata sulla salute, Americares, mirano a raggiungere 1 milione di persone nel 2021, attraverso la loro collaborazione per migliorare l’accesso all’acqua pulita e ai servizi igienico-sanitari.

Leggi tutto