IFAT Monaco 2022: una forte ripartenza per la protezione del clima

09.06.2022
Articolo tradotto a macchina
  Passa all'originale
Dal 30 maggio al 3 giugno 2022 si è svolta la principale fiera mondiale per la gestione delle acque, delle acque reflue, dei rifiuti e delle materie prime. 2.984 espositori e circa 119.000 visitatori hanno confermato la fiera come la piattaforma più importante per le tecnologie ambientali.
IFAT Monaco 2022: una forte ripartenza per la protezione del clima

IFAT Monaco 2022: una forte ripartenza per la tutela del clima Elevato livello di presenze internazionali. (Fonte immagine: Messe München GmbH)

"Una grande mostra, un concentrato di trasferimento di conoscenze, networking: IFAT Munich 2022 è stata una pura ispirazione e guida la trasformazione sostenibile delle industrie e delle comunità resilienti al clima", afferma Stefan Rummel, amministratore delegato di Messe München. “Avendo attirato 2.984 espositori da 59 paesi e circa 119.000 visitatori da 155 paesi, la fiera si è avvicinata ai livelli pre-coronavirus, riflettendo il grande potenziale delle tecnologie ambientali e confermando la sua posizione di piattaforma leader mondiale per acqua, fognature, rifiuti e materie prime gestione." Il Dr. Johannes F. Kirchhoff, Presidente del Comitato consultivo dell'IFAT Monaco di Baviera, aggiunge: “L'elevata partecipazione internazionale alla fiera durante questo periodo difficile è stata impressionante. È fantastico vedere l'IFAT fare un riavvio così forte, poiché è un motore molto importante e sostenibile per l'economia circolare e l'industria ambientale".

Dalla plastica all'acqua: focus sui cicli chiusi
L'economia circolare ha occupato più spazio che mai in fiera. In apertura, il ministro dell'Ambiente tedesco Steffi Lemke ha sottolineato: “Un'economia circolare ben funzionante consente di risparmiare risorse primarie, riduce le dipendenze e contribuisce in modo significativo alla protezione del clima e della biodiversità. La mia politica mira a rafforzare l'economia circolare in tutte le fasi del suo ciclo e a rendere la protezione dell'ambiente un modello di business attraente".

Un totale di quattro aree speciali sono state specificamente dedicate all'economia circolare, ad esempio per le materie plastiche e i materiali da costruzione. Anche per l'acqua, l'attenzione si è concentrata sull'uso sostenibile e sui cicli chiusi, ad esempio nella produzione industriale e nelle città, che devono utilizzare una gestione intelligente dell'acqua per prepararsi alla siccità estrema e alle forti piogge. La fiera ha presentato le tecnologie abilitanti, il programma della conferenza ha visto la partecipazione di oltre 300 esperti a condividere le loro conoscenze e ci sono state numerose dimostrazioni dal vivo e visite guidate alle soluzioni.

Le figure chiave della fiera
IFAT Monaco ha coperto un totale di 260.000 metri quadrati, occupando tutti i 18 padiglioni e gran parte dell'area esterna di Messe München. 2.984 espositori provenienti da 59 paesi e regioni (2018: 3.305/58) e circa 119.000 visitatori da 155 paesi e regioni (2018: 142.472/162) si sono recati a Monaco. La metà degli espositori e dei visitatori proveniva dall'estero. Rispetto all'evento precedente è mancata soprattutto la forte partecipazione di Cina e Russia. Un'Area Start-up ha raccolto 49 start-up da 16 nazioni. C'erano 15 padiglioni internazionali congiunti dall'Europa, nonché da Giappone, Canada, Corea del Sud e Stati Uniti. Rappresentanti politici di alto rango si sono recati all'evento, inclusi Egitto, Belgio e Malesia, nonché i ministri dell'Ambiente di Brasile e Singapore e molti delegazioni internazionali.

Piattaforma preziosa per l'industria ambientale
"IFAT non ha perso la sua attrattiva per il ramo dell'economia circolare e, in futuro, continuerà a mantenere la sua importanza come fiera leader mondiale per il settore", spiega Max Köttgen, membro del consiglio di amministrazione di REMONDIS . "Sono molto colpita dalle dimensioni della fiera, dal numero di visitatori e dall'impareggiabile piattaforma di esperti, e sono lieta che abbiamo potuto avere una serie di discussioni pertinenti con clienti e partner", afferma Anja Eimer, Head of Water & Waste Water a Siemens La fiera è un'"eccellente piattaforma per presentare i nostri prodotti e soluzioni al pubblico" (Georg Huber, Presidente del Consiglio di Amministrazione, HUBER), è la "fiera internazionale più importante per riflettere le tendenze del settore in base al nostro innovazioni di prodotti e servizi sostenibili” (Ottmar Steinebrunner, Managing Director Sales & Service Europe and Americas, Bucher Municipal) e in quanto “fiera leader mondiale per il settore municipale, fornisce una piattaforma ideale per sperimentare le nostre versatili soluzioni industriali” (Dott Ralf Forcher, capo della Mercedes-Benz Special Trucks).

Altri articoli sull'argomento

I leader dell’acqua lanciano un nuovo centro per accelerare l’azione sulle sfide globali dell’acqua e della sostenibilità

22.06.2022 -

I leader del settore idrico, tra cui il mondo accademico, i fornitori di tecnologia, le associazioni di categoria e le ONG, stanno collaborando in un nuovo consorzio per accelerare le soluzioni alle sfide critiche dell’acqua e della sostenibilità del mondo. Il Reservoir Center for Water Solutions, con sede a Washington, DC, fungerà da hub di collaborazione globale per promuovere soluzioni e innovazioni idriche rivoluzionarie.

Leggi tutto

Xylem presenta la suite di soluzioni digitali

13.06.2022 -

Xylem ha presentato la sua suite di soluzioni digitali, Xylem Vue, che consente ai servizi idrici di ottenere informazioni basate sui dati. Xylem Vue, presentato all’IFAT di Monaco, combina tecnologie intelligenti e connesse, sistemi e servizi intelligenti e oltre 100 anni di esperienza nella risoluzione dei problemi.

Leggi tutto

500 miliardi di galloni d’acqua impediti dalle inondazioni delle comunità nel 2021 utilizzando la tecnologia Xylem

03.06.2022 -

Le soluzioni della società globale di tecnologia idrica Xylem, hanno aiutato a prevenire oltre 500 miliardi di galloni di acqua inquinata dalle inondazioni delle comunità nel 2021, secondo il suo rapporto annuale sulla sostenibilità. Il rapporto mette in evidenza il lavoro della Società con clienti e partner per risolvere le più grandi sfide idriche del mondo.

Leggi tutto

Xylem vince per la leadership “Net Zero” ai Global Water Awards

25.05.2022 -

Il leader mondiale della tecnologia idrica Xylem è stato nominato “Net Zero Carbon Champion” ai Global Water Awards 2022, riconoscendo il lavoro dell’azienda per accelerare la decarbonizzazione del settore idrico. Oltre ai propri impegni per ottenere emissioni nette di carbonio pari a zero, Xylem collabora con utilities, aziende e gestori idrici di tutto il mondo per contribuire a ridurre la loro impronta di carbonio.

Leggi tutto